.
Annunci online

Cambia la cessione del quinto dello stipendio per i dipendenti pubblici
post pubblicato in diario, il 15 ottobre 2011
Cessione del quinto dello stipendio per i dipendenti pubblici più rapida, ciò grazie ad un portale governativo che offre un servizio che consente alle banche e alle finanziarie l'accesso ai dati stipendiari del dipendente che vuole fare richiesta di tale forma di finanziamento.
continua

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cessione quinto

permalink | inviato da cessione-quinto il 15/10/2011 alle 21:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Cessione del quinto agli statali con assicurazione privata
post pubblicato in diario, il 20 novembre 2010
Tra le innovazioni introdotte dopo il 2004 dalla Legge Finanziaria 2005 in materia di cessione del quinto è l'abrogazione dell'art. 34 del D.P.R.180/1950, attraverso la qua­le si è instaurata  l’opportunità  di assicurare un prestito tramite cessio­ne del quinto ai dipendenti statali con polizze assicurative di compa­gnie private, oltre che con l'assicurazione che viene fornita dall'INPDAP.
 
In que­sto modo è stato possibile aumentare l'offerta di finanziamento e, al­lo stesso tempo, ridurre potenzialmente i costi assicurativi.
 
Teoricamente, tut­ti i lavoratori autonomi, quelli a tempo determinato e coloro che lavorano per società di persone e ditte individuali non potrebbero essere finanziati attraverso la cessione del quinto.
 
Nell’ipotesi di dipendenti di società private sarebbe dunque fondamentale che le stesse fossero costitui­te sotto forma di società di capitali come le Spa, Srl oppure Sapa.
 
In verità, tuttavia, mentre rimangano esclusi i lavoratori autonomi, potrebbero essere finanziati anche apprendisti e lavoratori dipendenti a tempo determina­to, poiché i soli veri vincoli sono connessi alla durata della cessio­ne del quinto.
 
In base alla norma, difatti, la durata minima è pari a 2 anni e i contratti a tempo determinato non possono prevedere scadenze oltre i 2 an­ni.
 
Da questo scaturisce che in maniera poco probabile  un istituto accetta di finanziare dipendenti il cui contratto termina prima del periodo prefissato nel piano di am­mortamento.
 
Ci sono invece banche e finanziari che propongono cessioni del quinto per gli ap­prendisti, i cui contratti possono avere periodo temporali di rimborso di 4 anni. An­che in tal caso però si tratta di condizioni stabilite dalle compagnie ad’assicurazione.
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cessione quinto assicurazione privata

permalink | inviato da cessione-quinto il 20/11/2010 alle 1:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Cessione del quinto anche ai cattivi pagatori
post pubblicato in diario, il 19 novembre 2010

Sostanzialmente, si tratta di un finanziamento garantito ma, diversamente del mutuo, non prevede garanzie reali, come ad esempio l'ipoteca. Poiché le rate vengono trattenute direttamente dalla busta paga, una garanzia pratica è innanzitutto rappresentata dal reddito da lavoro del richiedente e dalla sua stabilità: le rate, infatti, verran­no pagate fino a che esiste una busta paga, o una pensione, su cui addebitarle.

Oltre alla solidità del posto di lavoro, l'operazione della cessione del quinto dello stipendio trova un'altra garanzia formale nel trattamento di fine rapporto (Tfr) maturato dal dipendente oppure nella pensione che spetta al pensionato, che hanno una funzione di garanzia per  banche e finanziarie di fronte al rischio di perdita del lavoro, di infortunio o del rischio vita.
 
Allo scopo di tutelare le garanzie, è previsto che il debitore non possa chiedere anticipi sul TFR per tutta la durata del prestito.
 
È stabilita in più la stipula obbligatoria di un'assicurazio­ne ramo vita e/o rischio impiego, che faccia da garanzia, nell’ipotesi di manca­to pagamento, la copertura della somma ancora dovuta eventual­mente eccedente il Trattamento di fine rapporto accumulato.
 
Il costo connesso alle coperture assicurative viene trattenuto diret­tamente dagli istituti di credito, che erogheranno al cliente una somma al netto dei suindicati costi.
 
In ragione a tali garanzie, possono avere accesso alla cessione del quinto anche chi è stato oggetto di  protesti oppure sono classificati dalle centrali rischi come cattivi pagatori.
 
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cessione quinto cattivi pagatori

permalink | inviato da cessione-quinto il 19/11/2010 alle 1:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Cessione del quinto pensionati con pignoramento
post pubblicato in diario, il 18 novembre 2010
La Banca o società finanziaria potrebbe in più ritenere non cedibile una pensione sulla quale sia in corso un pignoramento non estin­guibile (ad esempio, per il pagamento di alimenti  in conseguenza di una separazione oppure di un divorzio).
 
Casomai, la quota cedibile sarà uguale  al quinto della pensione meno la parte di pignoramento non estin­guibile (alimenti) che eccede il quinto.
 
Nell’ipotesi di lavoratori dipendenti sussiste poi un'anzianità lavorativa minima, che cambia in relazione alla compagnia assicurativa che provvede a fornire la polizza d’assicurazione e che in genere è di alcuni mesi.
Ovviamente, nell’ipotesi di vicina cessazione del rapporto di lavo­ro (ad esempio, per raggiunti limiti di età) è possibile riscontrare dei limiti alla durata del rimborso del finanziamento, che l'istituto potrebbe disciplinare in maniera tale da non oltrepassare il periodo di tempo lavorativo restante.
 
La valutazione può in effetti variare in relazione al singolo caso, con l’eventualità dunque di erogare anche cessioni la cui restituzione prose­gua oltre l'età di pensionamento.
 
È inoltre fondamentale che non vi siano elementi che possano di conseguenza condurre a una riduzione o una sospensione dello stipendio, come richie­ste di aspettativa, provvedimenti disciplinari oppure cassa integrazione.
A partire dall’anno 2004 l'offerta è superiore.
 
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cessione quinto pignoramento

permalink | inviato da cessione-quinto il 18/11/2010 alle 1:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Cessione del quinto ai pensionati
post pubblicato in diario, il 18 novembre 2010
Grazie alla Finanziaria del 2005 e all'art. 13-bis della Legge 80 del 14 maggio 2005, anche i pensionati hanno la possibilità di accedere alla cessione del quinto.  Nello specifico possono avere acceso al prestito coloro che possiedono una pensione di anzianità, una pensione di vecchiaia o altrimenti una pensione di reversibilità.
 
In più,  avendo riguardo ad alcuni requisiti da rispettare, possono essere ceduti anche gli assegni/pensioni di invalidità (corrispondenti alla categoria pen­sionistica IO). Non è possibile invece essere oggetto di cessione del quinto le pen­sioni di inabilità e di invalidità civile, la pensione e l'assegno sociale.
 
Allo stato attuale,  hanno quindi  l’opportunità di avere accesso alla cessione del quinto i pensionati di tutti gli enti previdenziali fatta eccezione dell'Inail (pensioni che sono percepi­te inseguito a infortuni sul lavoro) e dell'Enasarco (perché paga le pensioni ogni 2 mesi).
 
Non possono in più essere di norma cedute le pensioni con più ti­tolari (ovvero le pensioni cointestate) e l'istituto potrebbe non accogliere un’eventuale richiesta di cessione del quinto su una pensione di reversibilità (poiché quanto con un ipotetico secondo matrimonio il coniuge/figlio superstite resterebbe privo del diritto alla reversibilità).
 
Ai fini del calcolo della cessione del quinto pensionati, sussiste l’eventualità di cumulare tutte le pensioni del medesimo ente che rientrano tra quelle cedibili (pensione di anzianità, pensione di vecchiaia, pensione di reversibilità, pensione di inabilità e pensione di invalidità), se intestate al medesimo soggetto.
 
In ogni caso, le rate da rimborsare non possono incidere il trattamento mini­mo (530 €).
 
Dunque, ad  esempio, nell’ipotesi di una pensione men­sile di 600 €. non sarà cedibile l'intero quinto, ovvero 120 €.),  poiché  la pensione residua assommerebbe a 480 €. (sotto i 530 €.). La quota cedibile sarà soltanto 70 €. (la differenza tra 600 €. e 530 €).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensionati cessione quinto

permalink | inviato da cessione-quinto il 18/11/2010 alle 0:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Cessione del quinto a statali, pubblici e privati
post pubblicato in diario, il 18 novembre 2010
Chi sono coloro che possono avere accesso alla cessione del quinto dello stipendio ? Tale tipologia  di finanziamento può essere erogato direttamente dagli istituti di credito e da intermediari finanziari che sono iscritti nell’istituito albo tenuto presso l'Ufficio italiano dei cambi. Per stipulare un contratto di cessione del quinto, c’è quindi la possibilità di rivolgersi a uno di questi soggetti, o altrimenti utilizzare i siti web di banche e società finanziarie abilitate a concedere prestiti online.
 
La cessione del quinto è un finanziamento concepito per i dipendenti pubblici, per i quali è stata allestita  un'appropriata normativa disciplinata nel D.P.R. 180/1950 e nel  D.P.R. 895/1950.
 
In seguito a cambiamenti apportati dalla Legge Finanziaria del 2005 (Legge 311/2004) e dall'art. 13-bis della L. 80 del 14/05/2005, l'ac­cesso a tale tipo di finanziamento è stato esteso a tutti i lavo­ratori dipendenti di aziende pubbliche, statali e private. Tra i più importanti vantaggi di tale introduzione legislativa, c’è l'obbligo, per il datore di lavo­ro, di dare accoglienza dell’istanza di richiesta della cessione del quinto del dipendente.
 
Le stesse norme hanno in più  esteso l’opportunità di  fare ricorso alla cessione anche ai pensionati. Nello specifico, possono accedere al finanziamento chi è in possesso di una pensione di anzianità, di vecchiaia oppure   di reversibilità.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cessione quinto statali pubblici privati

permalink | inviato da cessione-quinto il 18/11/2010 alle 0:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Cessione del quinto per dipendenti
post pubblicato in diario, il 17 novembre 2010
La cessione del quinto dello stipendio si cataloga come un finanziamento personale non finalizzato, a tasso fisso da rimborsare a rate costanti, che può essere reso accessibile ai lavoratori dipendenti e ai pensionati.
 
La diversità rispetto al prestito personale consta nel fatto che il rimborso delle rate non viene eseguito dal richiedente, ma dal suo datore di lavoro oppure, nell’ipotesi di pensionati, dall'istituto previden­ziale, e che la relativa somma viene trattenuta direttamente dal net­to in busta paga oppure dalla pensione.
 
Si parla di cessione del quinto in quanto l'importo della rata di rimborso non può eccedere la quinta parte dello stipendio netto mensile.
 
In talune circostanze, esiste tuttavia la possibilità, allo scopo di incrementare l’importo erogato, arrivare a una rata massima pari a due quinti del­lo stipendio, ma per ottenere ciò è essenziale  stipulare, oltre al contratto di cessione del quinto, anche un contratto di delega del pagamen­to, che vincola  l'altro quinto dello stipendio.
 
Dal punto di vista normativo, la cessione del quinto dello stipendio, nota  anche come prestito ai dipendenti, è regolamentata dall'ar­ticolo 1260 del Cod. Civ., che attribuisce a coloro che vantano un credito la possibilità  di cederlo a terzi a titolo oneroso e gratuito.
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cessione quinto dipendenti

permalink | inviato da cessione-quinto il 17/11/2010 alle 22:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre